Footballshire: il calcio nelle contee inglesi. Quarta puntata

East Riding of Yorkshire

Conosciuto anche più semplicemente come East Yorkshire, siamo nell’est dell’Inghilterra tendente al nord: insomma, sopra al Lincolnshire, a cui è connessa tramite l’Humber Bridge. 23esima come superficie e 37esima come popolazione (590.000), la contea è caratterizzata dall’alternanza tra le colline del Yorkshire Wolds e le pianure di Holderness e Vale of York. Contea prevalentemente agricola, mantiene tuttoggi un caratteristico aspetto rurale e uno sviluppo urbano limitato, che ne fanno però posto ideale per lo sviluppo di energie rinnovabili, specie il vento. Tra le città la principale è Kingston-upon-Hull (o, più semplicemente, Hull), che possiede anche l’unica università dell’intera contea, anche se, a Bishop Burton, è presente un college agricolo, che testimonia bene il rapporto con la terra che esiste da queste parti. I luoghi d’interesse sono soprattutto paesaggistici, i caratteristichi paesaggi rurali inglesi fino alle coste che si affacciano sul mare del nord. La contea (compresa Hull, che è unitary authority) è suddivisa in sei costituencies, tre in mano ai Tories (quelle rurali) e tre al Labour (quelle della città di Hull).

Nel calcio la fa da padrone l’Hull City che, da questa stagione, è tornato in Premier League: non si tratta di un club dalla grande tradizione e, fino al suo approdo nella massima serie nel 2008, risultava essere il club della città più popolosa a non aver mai conosciuto la massima divisione (ora il primato spetta al Plymouth Argyle). Oltre ai Tigers, nei primi nove livelli della piramide troviamo solo tre squadre. La prima è il North Ferriby United, fresco vincitore della Northern Premier Premier League e che quindi da quest’anno gioca in Conference North (livello 6). Al livello 8, in Northern Premier Div.One South gioca invece il Goole AFC, squadre dell’omonima cittadina portuale posta alla confluenza dei fiumi Don e Ouse. Infine, in Northern Counties East Premier, troviamo il Bridlington Town, squadra che può vantare in bacheca un FA Vase vinto nel 1993. I club sono affiliati alla East Riding FA.

East Sussex

Torniamo nel sud del Paese. East Sussex, la parte orientale della storica contea del Sussex (l’antico Regno dei Sassoni del Sud) che ora è suddivisa in East and West. 33esima come area, 28esima come popolazione. La città principale è Brighton & Hove, la county town è Lewes (Brighton è unitary authority), tra le altre città vale la pena ricordare Hastings. Perchè? Perchè qui il 14 Ottobre 1066 venne combattuta la battaglia chiave nella storia dell’Inghilterra, quella che mise fine al dominio anglosassone e spalancò le porte ai Normanni di Guglielmo il Conquistatore. Basterebbe questo per sancire l’importanza storica dell’East Sussex e del Sussex in generale, dove i reperti archeologici e le testimonianze storiche abbondano: lo stesso campo di battaglia è uno dei siti maggiormente visitati. Ci sono anche le escursioni a piedi e in bicicletta, ma ormai abbiamo imparato che il paesaggio in molte contee inglesi la fa da padrone. Come in altre parti del sud qui domina il Partito Conservatore, con i LibDem come principali avversari negli 8 distretti elettorali della contea anche se, a Brighton, nel 2010 hanno eletto il primo parlamentare appartenente al Green Party, il partito ambientalista.

Nel calcio la squadra principale è il Brighton & Hove Albion, tornato in Championship e negli ultimi anni in cerca di un posto al sole della Premier. AmEx Stadium è uno dei pochi casi in cui il nuovo impianto ha portato reali benefici, visto che gli spettatori medi a partita sono cresciuti esponenzialmente. In Conference South troviamo l’Eastbourne Borough e, da quest’anno, il Whitehawk, il cui tentativo di cambiare nome in Brighton City è stato per ora messo da parte. La squadra della county town, il Lewes, gioca al livello 7 in Isthmian Premier. Dall’Isthmian Premier è invece retrocesso in Division One l’Hastings United (ne abbiamo parlato QUI), che ha raggiunto l’Eastbourne Town e il neopromosso Peacehaven & Telscombe. Al livello 9 le squadre giocano nella Sussex County League Division One (copre anche i livelli 10 e 11 con le division two e three): qui troviamo Newhaven, Ringmer, Rye United, Sidley United, Crowborough Athletic e Hailsham Town. Le squadre appartengono alla Sussex FA. Il trofeo principale, la Sussex Senior Challenge Cup, si disputa tre le squadre dell’East e del West Sussex: i campioni in carica sono i Seagulls, ovvero il Brighton & Hove Albion.

Essex

L’Essex, il regno dei sassoni dell’est, come dice la parola stessa si trova nell’est (sud est) del Paese, a oriente della Capitale, sopra il Kent e sotto Suffolk e Cambridgeshire. 11esima contea come superficie, 7ima come popolazione. La county town è Chelmsford, ma le città principali sono Colchester, Southend-on-Sea, Thurrock: le ultime due dal 1998 costituiscono autorità unitarie, ovvero amministrativamente non fanno parte della contea. L’industria è sviluppa nella zona sud-est dell’Essex, mentre il resto è prevalentemente agricolo. Anche i porti rivestono la loro importanza: quello di Tilbury, ad esempio, è uno dei tre maggiori dell’Inghilterra. Va comunque detto che, data la vicinanza con Londra, la zona occidentale della contea subisce l’influenza della metropoli: amministrativamente parlando, molte zone dell’attuale Greater London facevano un tempo parte dell’Essex. E sempre riguardo la capitale, uno degli aeroporti che la serve, Stansted, è situato proprio nella contea. L’Essex è suddiviso in 18 distretti elettorali (più una contea è popolosa, più distretti ha, in quanto questi vengono stabiliti in base alla popolazione – uno ogni 60.000/70.000 abitanti), tutti, a parte uno, in mano ai Tories.

Nel calcio c’è l’abbondanza della scelta in quanto a squadre. Attualmente la principale della contea è il Colchester United, che gioca in League 1; un livello più in basso troviamo invece il Southend United il cui stadio, Roots Hall, rimane tra i preferiti di chi vi scrive. Scendendo in Conference Premier incontriamo il Braintree Town, mentre in Conference South il Chelmsford City e, da questa stagione, il Concord Rangers (QUI), squadra di Canvey Island. E rimanendo nella cittadina, l’altra squadra il Canvey Island è in Isthmian Premier (livello 7, terzo per quanto riguarda la non-league), dove troviamo anche Billericay Town e East Thurrock United e, da quest’anno, il Grays Athletic fresco vincitore della Isthmian North. E proprio in questo campionato troviamo ben dieci squadre provenienti dall’Essex: Thurrock (retrocesso nell’ultima stagione), Harlow Town, Heybridge Swifts, Maldon & Tiptree, Witham Town, Tilbury, Waltham Abbey, Burnham Ramblers, Brentwood Town, Aveley. Al livello 9 le cose aumentano se possibile di dimensioni, visto che a tale livello l’Essex ha una lega che porta il suo nome: l’Essex Senior League. Qui vi giocano Basildon United, Bowers & Pitsea, Eton Manor, Great Wakering Rovers, Hullbridge Sports, Southend Manor, Stansted, Takeley, Wivenhoe Town; sempre al livello 9, ma in Eastern Counties Premier, troviamo infine Brightlingsea Regent, FC Clacton e Stanway Rovers. Sarà il caso di fare un approfondimento futuro sull’Essex.

Gloucestershire

Sedicesima come superficie, venticinquesima come popolazione, il Gloucestershire è una di quelle contee al confine col Galles di cui si conosce poco, anche se nel 2007 ne abbiamo sentito parlare per l’alluvione che colpì anche questa contea e che portò la RAF a operare quella che rimane la sua missione più impegnativa in tempo di pace. O, per chi fosse appassionato di suini (immaginiamo ce ne siano, che c’è di strano!), da queste parti proviene la Gloucester Old Spot, una razza di maiali caratterizzata dalle chiazze nere cutanee. Alluvioni, maiali….il Gloucestershire non è solo questo, però, e come tutte le contee inglesi vale la pena di visitarlo, magari appoggiandovi a un sito come Explore Gloucestershire. L’unica città della contea è quella che le dà il nome, ovverosia Gloucester: le altre sono tutte classificate come town, da Cheltenham a Nailsworth a Cirencester. Va detto anche che il Gloucestershire è una contea che, essendone a ridosso, si appoggia specie nella sua parte meridionale su Bristol, la città principale della zona. La contea è suddivisa in sei constituencies, cinque in mano ai Tories e una ai Liberal Democratici: rispetto alle precedenti elezioni, nel 2010 si ebbe qui uno dei maggiori stravolgimenti, visto che in precedenza il Partito Laburista deteneva tre seggi, ma i conservatori solo uno.

L’unica squadra di Football League della contea è il Cheltenham Town (League Two), un FA Trophy in bacheca. In Conference Premier troviamo invece il Forest Green Rovers, e qui la particolarità sta nel fatto che la cittadina che rappresenta, Nailsworth, conta appena 6.600 abitanti, per gli standard inglesi veramente una piccola realtà che però esprime quella che è al momento la squadra con più anni consecutivi al livello 5 della piramide inglese. Un gradino più in basso ecco la squadra della città principale, il Gloucester City, attualmente “in esilio” a Cheltenham in attesa del nuovo stadio, che speriamo si faccia dopo che Meadow Park è stato pesantemente coinvolto nell’alluvione già ricordata del 2007. Nessuna squadra in Southern Premier, parecchie invece in Southern League South & West, nello specifico: Yate Town, Shortwood United (altra squadra di Nailsworth), Mangotsfield United, Cirencester Town, Cinderfort Town, Bishop’s Cleeve. Le squadre del livello 9 son divise in due leghe, la Western League e la Hellenic League; nella prima troviamo Bitton AFC, Cadbury Heath e Hallen AFC (entrambe al confine tra la contea e Bristol), Slimbridge, Winterbourne Utd. In Hellenic League invece Brimscombe & Thrupp e Cheltenham Saraces. La Gloucestershire FA, che comprende anche alcune squadre di Bristol, organizza la Senior Cup (a cui Bristol City e Rovers partecipano con le riserve), il cui vincitore più recente è il Mangotsfield Utd.

Footballshire: il calcio nelle contee inglesi. Terza puntata

Nuova puntata del nostro viaggio tra le contee inglesi. Oggi andremo da nord a sud, attraversando anche una contea nel cuore dell’Inghilterra.

Cumbria

Il nord-ovest estremo dell’Inghilterra è occupato da una contea: il Cumbria. 41esima per popolazione, dunque tra le più piccole (500.000 abitanti), 26esima per superficie, è una contea recente, essendo stata istutuita nel 1974 con l’unione di Cumberland e Westmorland. Tra le città principali Carlisle, la county town, Barrow-in-Furness, Workington. Qui la vicinanza della Scozia si sente, e si vede: cominciano a notarsi i primi rilievi montuosi, tant’è che il punto più alto d’Inghilterra, Scafell Pike, si trova proprio in queste zone (978 metri, 3209 piedi), così come i laghi, tra cui Windermere, il più grande lago naturale inglese. Proprio il distretto dei laghi è l’attrazione principale del Cumbria, ma in generale il turismo (l’avreste mai detto?) la fa da padrone (paesaggi naturali e castelli, perlopiù). Il Cumbria ha dato al mondo uno dei re della risata: Stan Laurel, il mitico Stanlio, è nativo di Ulverston, che all’epoca faceva parte del Lancashire ma che ora si trova proprio nel Cumbria. Un altro famoso figlio del Cumbria era il chimico John Dalton, nativo di Eaglesfield, che tra le altre cose ha dato il nome al difetto visivo di cui egli stesso soffriva. La contea è divisa in sei distretti elettorali, al momento 3 Labour, 2 conservatori e 1 LibDem. Ah, se passate da Workington date un’occhiata al “Uppies and Downies”, una sorta di calcio medievale tipico della città.

Nel calcio è la squadra della città principale della contea quella ad essere più in alto: il Carlisle United (QUI la storia) è attualmente in League 1, ma ha un passato anche nella massima serie (una stagione). Scendendo più in basso troviamo il Barrow AFC (di Barrow-in-Furness) e il Workington, entrambe in Conference North; il Workington è famoso anche per essere stato allenato, nel 1954/55, da Bill Shankly, il Barrow ha in bacheca due FA Trophy. Non male, ed entrambe hanno un passato in Football League. Più in basso (livello 8, Northern Premier Div. One) il Kendal Town, appena retrocesso dal livello più alto (la Northern Premier Premier). Poi…basta. Nei primi 9 livelli della piramide sono queste le squadre del Cumbria, una contea d’altronde poco popolosa e con poche concentrazioni di paesi. Le squadre fanno parte della Cumberland FA, che ha mantenuto la vecchia denominazione; la Senior Cup è il torneo principale, e l’ultima edizione è andata al Carlisle United.

Derbyshire

Ci spostiamo più a sud, in piene East Midlands. Il Derbyshire è la 20esima contea per popolazione (circa 1.000.000 di abitanti) e la ventunesima come superficie: una contea “di mezzo”, anche geograficamente. A nord i Pennini lambiscono la contea, che contiene anche parte della National Forest, tentativo di rimboschimento del suolo nazionale che si estende su tre contee (oltre al Derbyshire, Leicestershire e Staffordshire); fa parte della contea anche il Peak District, parco nazionale, il primo nella storia del Regno Unito, 1951. La città principale è ovviamente Derby, che pur essendo ora un’autorità unitaria rimane formalmente parte della contea a cui dà il nome. Contea che deve molto del suo sviluppo alla rivoluzione industriale, specie per i giacimenti minerari del sottosuolo che fecero da traino per lo sviluppo di tutta l’industria: oggi parte della valle del Derwent è patrimonio mondiale dell’umanità. L’industria è rimasta da queste parti con alcune importanti realtà, prima fra tutte la Rolls Royce (motori aeronautici). La contea è divisa in undici distretti elettorali, 6 conservatori e 5 laburisti al momento.

Se nel Cumbria le squadre scarseggiano, altrettanto non si può dire per il Derbyshire. La squadra principale è ovviamente il Derby County (Championship), due titoli inglesi in bacheca e una storia che abbiamo raccontato QUI. In League Two troviamo invece il Chesterfield, vincitore due anni fa del Football League Trophy. Scendendo di una categoria in Conference National ecco l’Alfreton Town, da Alfreton, distretto di Amber Valley. In Northern Premier Premier Division (livello 7) troviamo il Buxton, distretto di High Peak: il suo stadio, The Silverlands, è il più alto d’Inghilterra (1.000 piedi sul livello del mare); nella stessa categoria giocano il Matlock Town (vincitore di un FA Trophy, nel 1975) e l’Ilkeston FC. Al livello 8 quattro squadre: in Northern Premier Division One North il New Mills AFC, mentre in South il Mickleover Sports, che ha sede nell’omonimo quartiere di Derby, il Belper Town e il Gresley FC. In realtà in South troviamo anche lo Sheffield FC (QUI), la squadra più antica del Mondo, che gioca attualmente a Dronfield, Derbyshire. Per finire, al livello 9, Glossop North End, squadra dal grande passato che li ha visti protagonisti anche in massima serie (1900), in North West Counties Premier; in Northern Counties East, invece, Heanor Town e Staveley Miners Welfare: la seconda denota la presenza delle miniere in passato (le Miners Welfare, associazioni di minatori, fondarono diverse squadre e nel Derbyshire ne troviamo tre con tale denominazione). LA Derbyshire FA organizza la Senior Cup, vinta nell’ultima edizione dall’Ilkeston.

Devon

Torniamo a sud, nel Devon, appena prima della Cornovaglia nella Penisola sud-occidentale dell’Inghilterra. Undicesima contea in quanto a popolazione, quarta come area, la county town è Exeter; tra le altre città principali Plymouth e Torbay, che è però l’unione di tre città, Torquay, Paignton e Brixham. L’attrazione principale, da queste parti, è il paesaggio, e quindi il turismo: situazione simile alla Cornovaglia. Due siti patrimonio mondiale dell’umanità, la Jurassic Coast e la zona mineraria del West Devon, e in generale paesaggi mozzafiato. La contea è però indissolubilmente legata al mare: da Plymouth, nel 1620, salparono alla volta del Nuovo Mondo i padri pellegrini: la nave era la Mayflower e il risultato è il viaggio più famoso per quelli che saranno gli Stati Uniti d’America. Ma originari del Devon sono anche marinai, pirati, avventurieri, eroi nazionali del mare. Qualche nome? Sir Francis Drake, Sir Walter Raleigh, o il pirata Henry Every, nativo di Plymouth, o Robert Falcon Scott, colui che ingaggiò con Amundsen la corsa al Polo Sud. Nativo del Devon anche il poeta Samuel Taylor Coleridge, il cantante dei Coldplay Chris Martin, la scrittrice Agatha Christie. Il Devon è diviso in 12 distretti elettorali, 8 conservatori, 2 laburisti e 2 LibDem. La bandiera è chiamata St Petroc’s flag.

Le tre squadre principali del Devon (Jacopo ce ne ha parlato QUI) giocano attualmente tutte in League Two: Plymouth Argyle, Exeter City, Torquay United. La rivalità è ovviamente molto forte, specie ora che si trovano tutte nello stesso campionato. Per trovare un’altra squadra bisogna scendere al livello 7, in Southern League Premier, dove gioca il Bideford AFC. Una categoria più in basso, in Southern League South & West, il Tiverton Town, vincitore di due FA Vase consecutivi tra il 1998 e il 1999. Infine al livello 9, in Western League Premier, Willand Rovers, Buckland Athletic e Ilfracombe Town. Le più tante squadre della contea giocano in South West Peninsula al livello 10. La Devon County FA organizza la Senior Cup come torneo principale: i campioni in carica sono attualmente quelli del Tiverton Town.

Dorset

Chiudiamo sempre a sud, nel Dorset, 20esima contea come area e 31esima come popolazione. Una contea prevalentemente rurale, i cui principali insediamenti urbani si trovano nel sud-est, dove spicca la città di Bournemouth; tra le altre città Dorchester, la county town, e Weymouth. Anche in questo caso l’economia si appoggia principalmente sul turismo, che ha sostituito l’agricoltura come fonte principale di reddito della contea: paesaggi, coste, spiagge. Forte è anche la presenza militare, e la presenza dell’industria BAE ne è una testimonianza. Mancano anche personaggi famosi nati in queste zone: il più famoso è Thomas Hardy, poeta, che del Dorset parlerà spesso, riferendosi alla sua contea natale come Wessex: Wessex era infatti il nome del Regno anglosassone che sorgeva dove ora sorge la moderna contea. Il Dorset è suddiviso in otto “constituencies”, dove domina il Partito Conservatore, che detiene il seggio in sette di esse (l’altra è in mano ai LibDem).

La squadra principale della contea è l’AFC Bournemouth, che da quest’anno gioca in Championship dopo la promozione ottenuta la stagione scorsa. Dal livello 2 dobbiamo scendere al livello 6 per trovare la squadra successiva: il Dorchester Town, la squadra della county town, che gioca in Conference South. Più in basso troviamo il Weymouth, dal – recente – passato in Conference, e il Poole Town, fresco di promozione: entrambe giocano in Southern League Premier. Un livello più in basso il Wimborne Town, in Southern league South & West, vincitori dell’FA Vase nel 1992. Chiudiamo infine con il livello 9. Qui le squadre del Dorset si dividono in due campionati: la Western League e la Wessex League. Nella prima lega troviamo Bridport FC, Gillingham Town, Sherborne Town: quest’ultima neopromossa in Western League Premier. In Wessex League invece le restanti squadre: Bournemouth FC, Christchurch FC, Hamworthy United, Verwood Town. Come altre federazioni locali, la Dorset FA organizza la Senior Cup come torneo principale di contea: l’edizione più recente è stata vinta dal Poole Town.