Viaggio nella Nottingham del calcio: introduzione

Abbiamo lasciato Sheffield accorgendoci di un errore: non abbiamo dedicato un post di introduzione alla città, ma ne abbiamo compresso le info nel post dedicato allo Sheffield Wednesday. Errore nostro, che da adesso non si ripeterà più. Fatta questa doverosa precisazione, avventuriamoci alla scoperta della città di Nottingham, meta del nostro prossimo viaggio.

Il centro città

Nottingham è una city e un’unitary authority delle East Midlands, attraversata dal piccolo fiume Leen e bagnata anche, nella sua parte meridionale, dal Trent, e capoluogo della contea del Nottinghamshire. Ha una popolazione nella media, 305.000 abitanti, che arrivano però a 640.000 se si tiene conto dell’area urbana, l’ottava in quanto a grandezza del Regno Unito. La città ha origini anglo-sassoni e non romane; tra i nomi originari Snottingaham (dal capo anglosassone Snot, e da cui è derivato il nome attuale) e il curiosissimo Tigguo Cobauc, città delle grotte, dal fatto che fin dall’origine vennero scavate grotte artificiali nell’arenaria. Da Nottingham prese inoltre il via la prima parte delle guerre civili inglesi del ‘600, quando Re Carlo I issò il suo vessillo sul castello cittadino (le forze parlamentari controllavano invece il sud del Paese). Non essendo mai stati a Nottingham, ci asteniamo da qualsiasi giudizio estetico sulla città, che comunque visiteremo presto, anche se per motivi calcistici. La città è servita dall’aeroporto delle East Midlands di Castle Donington (attaccato al circuito, ma siamo nel Leicestershire), oltre che dall’autostrada M1 e dalla stazione ferroviaria che la collega con i principali centri del Regno Unito; inoltre è dotata di un servizio di metropolitana leggera, inaugurato nel 2004 e davvero molto moderno, quelle cose che fan pensare “ma perchè in Italia no?”, il tutto integrato da una rete di piste ciclabili che fanno di Nottingham la città del Regno Unito in cui si usa meno l’automobile. Altro mondo. Quando si parla della città, esiste uno e solo un argomento principale: Robin Hood, il leggendario eroe le cui gesta sono proprio ambientate in quel di Nottingham, il cui sceriffo ricorderete tutti; inutile dire che, a livello mondiale, Robin Hood è Nottingham e viceversa, anche perchè è più immediato associare la città alla bellissima leggenda dell’uomo che rubava ai ricchi per dare ai poveri piuttosto che ai fattori socio-economici che segnarono la rivoluzione industriale, come la produzione di biciclette o il fiorire dell’industria del tabacco e di quella tessile (merletti).

Una città, un eroe

Sebbene parleremmo ore della leggenda di Robin Hood e del prode Little John di disneyana memoria, cartone che più di altri ha segnato la nostra infanzia, la meta del viaggio è la Nottingham calcistica. La città è la sede di due club professionistici di calcio (oltre che del Nottinghamshire County Cricket Club, che gioca al Trent Bridge, vicino al City Ground), entrambi nati agli albori del calcio, anzi uno dei due è effettivamente il club professionistico più antico del Mondo: stiamo parlando del Notts County, e ovviamente dell’altra squadra cittadina, il Nottingham Forest. Fantastica è la posizione dei due stadi (City Ground del Forest e Meadow Lane del County): sono vicinissimi, separati solamente dal fiume Trent. La cosa l’ha notata benissimo chi vi scrive perchè, durante la fase di atterraggio a Manchester, abbiamo sorvolato con l’aereo Nottingham e i due impianti sono apparsi lì sotto in tutta la loro…vicinanza. Se il Notts County è il club pro più antico e la sua storia è intrecciata con quella della squadra più tifata in Italia, la Juventus, il Forest ha dalla sua il Mito per eccellenza del calcio inglese, quelle due Coppe dei Campioni messe in bacheca in quella che è la favola più bella, o tra le più belle, che il calcio abbia scritto. Autore di quella favola, Brian Clough, che definire leggenda è il minimo che si possa fare, e pazienza se non fosse esattamente Robin Hood o Little John, a Nottingham le favole e le leggende devono essere di casa.

La vicinanza tra Meadow Lane (sx) e City Ground

Prima tappa: Notts County. Stay tuned.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...