Le piccole differenze (parte II)

Su Inghilterra-Italia c’è poco da dire, la Nazionale italiana ha dominato i Tre Leoni dal primo all’ultimo minuto e ha meritatamente passato il turno. Ci preme rimarcare una cosa sulla partita di ieri, con il rischio di passare da anti-italiani, rischio che corriamo molto volentieri visto che si parla di una cosa, il rispetto dell’avversario, che deve trascendere sempre dalla partigineria.
Volevamo fare un paragone tra le due telecronache ufficiali, quella della Rai (Rai 1, con la tremenda coppia Gentili-Dossena, in studio nomi del calibro di Marco Mazzocchi, Francesco Pannofino (!), Ivan Zazzaroni – stimato giudice di Ballando con le stelle -, Paola Ferrari etc.) e quella della BBC (che nel suo team vanta gente come Alan Shearer, Gary Lineker etc.). Non intendiamo discutere della marea di errori commessi, nuovamente, dalla coppia Rai (esilaranti, ieri, le pronunce dei calciatori inglesi, oltre al capolavoro, tra i tanti, “Buffon con i pugni” quando il portiere aveva chiaramente trattenuto la palla), ma appunto del rispetto dell’avversario, che riassumiamo con queste due frasi (ringraziamo il nostro amico Davide, il quale ce le ha portate a conoscenza).

BBC, appena Diamanti segna il rigore: “e il senso di giustizia del calcio è rispettato”
Rai, Dossena al 66′, o giù di lì: “gli inglesi si stan cagando sotto”*

Piccole cose, piccole differenze. Eppure siamo sicuri che, a parti invertite (con l’Inghilterra che vince ai rigori, dopo aver dominato) si sarebbe parlato, parallelamente ai processi alla squadra (quelli non mancano mai) di “fortuna dell’avversario” e altre amenità simili. Se essere esterofili significa amare l’equilibrio nei giudizi sì, lo ammettiamo: siamo esterofili. Ma forse ci piace solo il rispetto, e l’onestà intellettuale, e quella sobrietà che si accompagna sempre alla qualità delle telecronache, qualità a cui non siamo più abituati da anni.

* in realtà non ha usato il termine “cagando addosso”, ovviamente. Ma rendeva bene l’idea di una telecronaca improntata sul mettere in risalto il terrore dell’avversario

P.S. vorremmo simbolicamente dare il premio “tweet” dell’anno al bellissimo, autoironico, divertente tweet di @VisitEngland: England lose on penalties. For more on our culture and traditions go to http://www.visitengland.com 😉
Unici

2 thoughts on “Le piccole differenze (parte II)

  1. commento perfetto, io ho registrato la partita su eurpsport e la ascolterò domani con il commento inglese, sapete chi è che commenta in eng su eurosport?

    se ci fosse stato il doppio audio sulla rai avrei cambiato di corsa. non per cattiveria nei contronti dei giornalisti rai, ma perchè proprio sono scarsi. e non è che sbagliano i nomi degli inglesi, ma anche degli italiani!!

    • Sì ho visto una lista riassuntiva di errori sui nomi dei giocatori italiani…ma roba del tipo “Matteo Balzaretti” invece di Federico….una scarsezza senza limiti, una scarsezza che nella TV pubblica (e non solo) è dilagante ormai. Grazie dell’apprezzamento comunque🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...