Le piccole differenze

Wolverhampton appena retrocesso, i tifosi cantano e applaudono

Lo sappiamo: è come sparare sulla croce rossa oggi. O come un goal a porta vuota. Però sinceramente, dopo tutta la rottura sull’importare il “modello inglese” in Italia, i fatti di oggi dimostrano che questo sia impossibile.

(tratto dal sito ufficiale del Wolverhampton) (…) But the Wolves players never gave up the fight, and were applauded off by their own fans who sang long and proud to the final whistle and beyond.

“The fans were fantastic,” said TC (Terry Connor, il manager, ndr) “They knew what was riding on the game and gave us every backing they could. To be fair to them, they have been doing that for the majority of the season. They have been great and the lads and the staff have appreciated  that and so have I”.

Le piccole differenze, dicevamo nel titolo. Ma sinceramente, forse, ne troviamo solo una di differenza: si chiama cultura, sportiva e non. Ci uniamo all’applauso dei tifosi del Wolverhampton, che applaudono la loro squadra appena retrocessa, senza aggiungere altro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...