Papiss Demba Cissè al Newcastle

Nella giornata di ieri si è realizzato uno dei trasferimenti più importanti non solo della Premier League ma probabilmente anche dell’intero panorama internazionale in questa finestra invernale del mercato: l’attaccante Papiss Demba Cissè passa dal Friburgo al Newcastle.
Senegalese, nato a Dakar il 3 giugno del 1985, Papiss Cissè approda in Europa nel 2005, in Francia nel Metz, dove resterà per cinque stagione intervallate da esperienze con Cherbourg e Chateauroux, per poi essere acquistato dal Friburgo nell’estate 2009. In Bundesliga, dopo la prima annata conclusa con 6 goal in 16 presenze, Cissè esplode definitivamente e chiude il campionato 2010/2011 con 22 goal in 32 partite, finendo secondo nella classifica dei cannonieri del torneo tedesco dietro a Mario Gomez del Bayern Monaco. Con i 9 goal nella prima metà di questa stagione, Cissè termina la sua carriera in Bundesliga con un bottino di 37 goal in 65 partite, il solo Gomez (46) ha segnato più di lui negli ultimi due anni in Germania. Da qui, l’arrivo al Newcastle che seguiva il giocatore da tempo come una delle possibili opzioni per migliorare e completare il reparto attaccanti e che ha chiuso l’affare con un blitz in giornata, dopo che il giocatore era stato accostato nei giorni passati ad altre squadre inglesi come il Tottenham e sopratutto i rivali del Sunderland, a cui Cissè è stato praticamente strappato dalle mani. Il Newcastle verserà nel casse del Friburgo £10 mil. per l’acquisto dell’attaccante e ha blindato Cissè con un contratto di 5 anni e mezzo con la possibilità di vestire la leggendaria maglia n.9 dei Magpies, termini che inevitabilmente fanno del bomber senegalese un giocatore cardine per il futuro della squadra.

Queste le sue prime parole da giocatore del Newcastle:

“I would like to thank everybody for their welcome, and for inviting me to sign for the Club,
It is an honour to play for such a big club and I am looking forward to it.
I want to pay back the confidence the Club have shown in me, and give the supporters something to be proud of.
I am aware of the huge importance of the number nine shirt, and when I spoke with the manager he made it very clear how important this shirt is.
I will treat it with the respect and I hope to do my very best in this shirt.”

Entusiasta anche Alan Pardew:

“Ever since Andy Carroll left, Papiss was my first choice in the specific role he has at the end of the play.
He is a finisher with an already-established CV in the Bundesliga, where we have monitored him for the best part of two years.
Unfortunately he was out of reach, financially, for us in the summer, but it recently became apparent that Derek Llambias and Lee Charnley could do the deal in this window.
It has become obvious this season that the team and the Club have done exceptionally well, and Mike Ashley has backed me to bring this player to the Club.
I would like to thank Mike, Derek and everyone involved for getting this deal over the line.
I spoke to Demba about Papiss, and he cannot wait to join up with his teammate in Newcastle.
In the short-term, of course, he is at the Africa Cup of Nations, but the competition he will bring to our squad when he joins up with us should inspire the players and reassure them of this Club’s ambition.
Our fans know that this shirt brings its own pressures. One of the iconic numbers in world football – the number nine of Newcastle.
It will be only fair that Papiss is given time to understand the responsibility it brings.
As the manager, I wish him all the luck in the world to bring success to himself and this Club.”

Come detto, l’arrivo di Cissè va ben oltre lo stato di “acquisto di riparazione” anche perchè c’è da considerare il fatto che il ragazzo sarà impegnato in Coppa d’Africa (per gentile concessione della federazione senegalese, Cissè era a Newcastle ieri per firmare il contratto e la presentazione di rito) e come il suo connazionale e collega di reparto Demba Ba, sarà a disposizione di Pardew al termine della competizione. Se i Magpies avessero voluto un attaccante part-time per supplire all’assenza di Ba, non solo non avrebbero preso un giocatore anch’egli impegnato con la nazionale ma sopratutto non avrebbero investito così tanto in termini economici. Per molti, l’acquisto di Cissè è apparso come una polizza assicurativa in vista di un’eventuale cessione di Ba a fine campionato, certo è che i due hanno caratteristiche tecniche differenti e assolutamente complementari: più mobile e tecnico Ba che ha movenze quasi da seconda punta classica, più fisico e finalizzatore d’area invece Cissè. Il Newcastle sta pensando in grande e con acquisti mirati forse un po’ sottovalutati sta costruendo delle fondamenta più che solide per tornare ai fasti del decennio scorso. Nel frattempo però, l’acquisto di Cissè conferma che il Newcastle vuole fortemente mantenersi nella top-6 e staccare il biglietto per l’Europa. “Se le difese inglesi non sono riuscite a fermare un Demba, difficilmente ne potranno fermare due” questo è il motto, un po’ scherzoso e un po’ no, che sta girando nelle ultime ore in riva al Tyne fra i tifosi che sperano che la nuova versione dei Calypso Boys possa entrare nel cuore della città come fecero a loro tempo Alan Shearer e Les Ferdinand.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...